Mappa
Caratteristiche

Il pantano Longarini, che insieme al pantano Cuba è tra i più importanti pantani della Sicilia sud orientale, si trova a cavallo tra le due province di Siracusa e Ragusa.
Le sue acque sono salmastre a essiccamento estivo. Con la parziale bonifica operata nei primi anni 70 e la realizzazione di una pescicoltura sono stati realizzati grossi canali, uno dei quali fa da confine tra la provincia di Siracusa e quella di Ragusa. Negli anni 60, durante lavori di scavo, furono trovati, a circa 500 metri dal litorale i resti di una nave bizantina risalente al 500 d.c. Pertanto si suppone che questo pantano sia stato in un lontano passato un grande porto. Il Longarini nel passato è stato anche una grande salina che produceva sale di ottima qualità. La profondità dell’acqua varia con le stagioni e può raggiungere in alcuni punti la profondità di metri 1,50. In seguito alle frequenti mareggiate invernali l’ argine che separa il pantano dal mare sistematicamente cede consentendo l’entrata nel pantano di molti pesci, prevalentemente cefali, anguille, orate, spigole,qualche sardina, nonché granchi, gamberetti e piccolissimi pasci detti in dialetto “marzamarieddu”. Quando nei mesi caldi il pantano va incontro ad essiccamento i pesci ivi presenti lentamente muoiono per asfissia. Fino a non molto tempo fa molte persone erano solite recarsi sul posto per appropriarsi dei pesci agonizzanti.

Latitudine: N 36° 42’ 65”
Longitudine: E 15° 00’ 30”
Estensione: 200 ettari
Tipologia di Acque: Salmastre ad essiccamento estivo

Photo Gallery