Mappa
Caratteristiche

Il pantano Cuba è tra i più importanti pantani della Sicilia sud-orientale. Dista circa 500 metri dal mare ed è circondato a breve distanza da strade asfaltate. Il pantano Cuba in passato comunicava col mare in direzione di un zona del lato sud chiamata a “funtana”. Oggi le sue acque salmastre, dopo un percorso alquanto tortuoso, il cui deflusso in passato era regolato da una specie di canaletto chiamato “u purtieddu” ora in disuso, raggiungono il canale del pantano Longarini e quindi il mare. Nella zona sud è caratteristica una figura geografica chiamata “ isolotto. Si tratta di una lingua di terra di alcune centinaia di metri quadri che, quando il livello dell’ acqua è sufficientemente alto da sovrastare l’istmo che la unisce alla terra ferma, assume appunto la forma di un isolotto.
Il pantano è rifornito principalmente da un canale chiamato “saia mastra”, che raccoglie l’acqua piovana dai terreni circostanti riversandola al suo interno. Tutta questa zona del pantano è ricoperta da un fitto ed esteso canneto. Nelle annate piovose il livello dell’acqua in alcuni punti può superare metri 1,80. Per questo motivo e anche per la presenza di piccole sorgenti naturali , insieme al pantano Bruno, resiste più di tutti gli altri pantani al caldo estivo, anche se inesorabilmente è destinato all’essiccamento. Attorno alle piccole sorgenti naturali si raggruppa una moltitudine di anguille in cerca di refrigerio, anche se destinate alla morte o al prelievo da parte dell’uomo.

Latitudine: N 36° 42’ 24”
Longitudine: E 15° 01’ 42”
Estensione: 61 ettari
Tipologia di Acque: Salmastre ad essiccamento estivo

Photo Gallery