Si è costituita, l’associazione a difesa dei Pantani della Sicilia Sud-Orientale, denominata “Comitato per la Gestione dei Pantani della Sicilia Sud-Orientale”. L’associazione è composta da tutti i rappresentanti delle categorie produttive ed è presieduta da Corrado Figura. L’obiettivo è quello di partecipare al tavolo di concertazione con la Regione, per opporsi all’Istituzione di una nuova riserva dopo che, nelle settimane scorse, la Corte Costituzionale le aveva cancellate evidenziando la mancata concertazione con le realtà locali. “Il territorio pachinese è una grande risorsa economica – afferma Figura – e pertanto va gestito con grande intelligenza e in totale sinergia con il mondo agricolo, ambientale e venatorio, come già accade in molte parti di Italia dove il mondo ambientalista e quello venatorio collaborano in sinergia per il bene comune. Ogni forma di imposizione è contro il vivere sociale”. L’istituzione della riserva senza la coesione con le comunità locali e in contrasto con le consuetudini locali era stata profondamente avversata dal mondo agricolo ed imprenditoriale oltre che dal comune come organo istituzionale. “Saremo contro ogni imposizione dall’alto – continua Figura – e la nostra proposta è affidare una parte dei pantani alla nostra associazione per la conduzione della caccia nelle zone umide, che potrebbero essere gestite in totale coesione con il mondo ambientalista e le istituzioni locali creando nuove opportunità di lavoro”.

Fonte: La Sicilia | 23/08/2014

Privacy Policy Cookie Policy